Bruno Canino - Associazione culturale Giovanni Colafemmina

Vai ai contenuti

Bruno Canino


Nato a Napoli, ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Milano, dove poi ha insegnato per 24 anni; e per dieci anni ha tenuto il corso di pianoforte, e musica da camera al Conservatorio di Berna.
Come solista e pianista da camera ha suonato nelle principali sale da concerto e Festivals europei, in America, Australia, Unione Sovietica, Giappone, Cina.
Suona in duo pianistico con Antonio Ballista, e collabora con illustri strumentisti come Accardo, Ughi, Amoyal, Itzahk Perlman, Blacher.
E' stato dal 1999 al 2002 direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia.

Si è dedicato in modo particolare alla musica contemporanea, lavorando, fra gli altri, con Pierre Boulez, Luciano Berio, Karl-Heinz Stockhausen, Georgy Ligeti, Bruno Maderna, Luigi Nono, Sylvano Bussotti, di cui spesso ha eseguito opere in prima esecuzione.
Ha suonato sotto la direzione di Abbado, Muti, Chailly, Sawallisch, Berio, Boulez, con Orchestre come La Filarmonica della Scala, Santa Cecilia, Berliner Philarmoniker, New York Philarmonia, Philadelphia Orchestra, Orchestre National de France.
Tiene regolarmente masterclass per pianoforte solista e musica da camera, in Italia, Germania, Giappone, Spagna, e partecipa al Marlboro Festival negli Stati Uniti.
Attualmente insegna all'Istituto Mùsica de Càmara a Madrid. E'spesso invitato a far parte di giurie di importanti concorsi pianistici internazionali.
Il suo libro "Vademecum del pianista da camera" è edito da Passigli.

BRUNO CANINO pianista
omaggio a
Franz Liszt
nel bicentenario della nascita

Franz Liszt










L. van Beethoven - F. Liszt

da Années de Pélerinage (1° Anno, Svizzera)
- Chapelle de Guillaume Teli
- Pastorale
- Au bord d'une source
- Orage

Scherzo e Marcia


4'Sinfonia op. 60
* Adagio-Allegro vivace
* Adagio
* Allegro vivace
* Allegro ma non troppo

Ass. Culturale "Giovanni Colafemmina"
Torna ai contenuti