Duo Destefano-Barboro - Associazione culturale Giovanni Colafemmina

Vai ai contenuti

DARIO DESTEFANO - violoncello
MAURIZIO BARBORO - pianoforte



A.Vivaldi: Sonata in mi minore
Largo - Allegro - Largo - Allegro

R.Schumann: 3 Pezzi fantastici op.73

F.Schubert: Sonata in la minore D821 "Arpeggione"
- Allegro moderato
- Adagio
- Allegretto

D.Kabalewski: Sonata op. 71
- Andante molto sostenuto
- Allegretto con moto,rubato
- Allegro molto

MAURIZIO BARBORO
Pianoforte




Maurizio Barboro, pianista, si è formato artisticamente sotto la guida di Lya De Barberiis, presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma. Premiato, come solista e in Duo pianistico, in Concorsi pianistici nazionali ha intrapreso, dal 1980, un'intensa carriera solistica che lo ha visto collaborare con Orchestre prestigiose e Direttori di provata esperienza in tutta Europa, in Asia e in America del Nord.
Ha tenuto circa 650 concerti tra i quali si segnalano in particolare i Recital presso la Gasteig di Monaco di Baviera; la collaborazione come solista, sotto la direzione del maestro Ovidiu Balan, con la celebre Orchestra Sinfonica "Enescu" presso la Sala Ateneo di Bucarest; i Concerti presso la storica Jordan Hall di Boston, con la Longwood Symphony Orchestra diretta dal maestro Francisco Noya; l'inaugurazione della Stagione 2008/09 dell'Accademia "Stefano Tempia" nella Sala del Conservatorio "Verdi" di Torino con la "Fantasia corale" di Beethoven. Nel 1996 è stato nominato "artista residente" della Filarmonica di Stato "Dumitrescu" di R.Valcea (Romania).
Si dedica intensamente alla musica cameristica in formazione di Duo con il violoncellista Dario Destefano, come componente del Nuovo Quartetto Pianistico Italiano (due pianoforti a 8 mani) e collaborando frequentemente con artisti di fama internazionale quali i flautisti Maxence Larrieu e Giuseppe Nova e i violinisti Aiman Mussakhajayeva e Gernot Winischhofer.
Particolarmente attivo come didatta, è titolare della Cattedra di Pianoforte principale presso il Conservatorio "Vivaldi" di Alessandria e l'Accademia Musicale di Savona; tiene master class presso Accademie europee (Timisoara e Valcea in Romania, Vendome in Francia, Poznan in Polonia, Gibraltar ),americane (Boston Conservatory,Longy School of Music,Sosu University of Oklahoma,Vancouver Clark College) e asiatiche (Astana,Kazakhstan).
Sovente chiamato a far parte delle Giurie di Concorsi pianistici, è Direttore artistico del Concorso Internazionale "Città di Ovada - Premio Franz Schubert" e dell'Associazione Musicale "Alfredo Casella" di Novi Ligure.
Ha registrato, ottenendo sempre lusinghieri apprezzamenti dalla critica specializzata, l'integrale dei Concerti per Pianoforte e Orchestra di Shostakovich, le Sonate di Brahms, Franck, Rachmaninoff, Shostakovich e Kabalevsky per violoncello e pianoforte,le composizioni originali per due pianoforti a otto mani (etichette Real Sound e Phoenix).


DARIO DESTEFANO
Violoncello




Dario Destefano si è formato artisticamente con Antonio Janigro e Johannes Goritzki e si è diplomato con il massimo dei voti e lode in Italia, presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino e, in Germania, presso la Hochschule "R.Schumann" di Düssendorf.
Nel 1987, all'età di ventidue anni, è già primo violoncello presso l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, avendone vinto il concorso; successivamente, a Torino, viene invitato, sempre come primo violoncello, a collaborare con il Teatro Regio.
Nel 1990 ha vinto il primo premio assoluto al concorso "Viotti" di Vercelli, il secondo premio in Giappone alla "Osaka Chamber Music Competition" e, nel 1995, il secondo premio al concorso di Trapani.
Ha suonato in Inghilterra, Francia, Belgio, Danimarca, Svizzera, Germania, Austria, Albania ed ha effettuato tourneés in Giappone come solista e in formazioni cameristiche con prestigiosi solisti dei Berliner Philarmoniker e di orchestre americane, suonando, fra l'altro, al Fuji Festival e alla Bunka Kaikan di Tokio.
Dall'incontro con due altri solisti (Massimo Marin, violino, e Francesco Cipolletta, pianoforte), si è formato il Trio Archè, che si propone di affrontare la grande letteratura cameristica composta per questa formazione.
Dopo numerosi concerti, il Trio Archè ha registrato il Trio di Ciaikovskij ed il Trio di Ravel.
Dario Destefano ha registrato l'integrale della musica da camera di Chopin e musiche di Dvorak, Rubistein, Sostakovic e Smetana e, con il pianista Maurizio Barboro, le Sonate di Brahms e le Sonate di Franck, Rachmaninov, Sostakovic e Kabalesky.
Il suo repertorio spazia dal Barocco al Novecento storico, fino alle più recenti esperienze di musica contemporanea.Gli hanno dedicato composizioni autori contemporanei come Sandro Fuga, Giulio Castagnoli e Carlo Galante.Ha eseguito in prima esecuzione assoluta, con il flautista A. Griminelli, il concerto per flauto, violoncello e orchestra del M° Ennio Morricone.
È coordinatore artistico dell'Associazione "Concertante" di Torino.
È docente di violoncello presso il Conservatorio Statale "G. Verdi" di Torino.
Suona un violoncello Santagiuliana - Vicenza 1821


Ass. Culturale "Giovanni Colafemmina"
Torna ai contenuti